GUIDA PER ACQUISTARE IL MIGLIOR HOSTING IN ITALIA PER IL 2019

La maggior parte degli utenti ha un’enorme quantità di dubbi nell’acquisto di un hosting (o, meglio espresso, di affittare uno spazio di hosting web). Vi sono molti piani diversi nel mercato e i termini tecnici possono sopraffare più di uno, specialmente quelli che non sono molto esperti sul campo. Se sei tra questi utenti che hanno bisogno di aiuto con l’argomento, non preoccuparti: su ValorTop ti abbiamo proposto di aiutarti e dirti tutto ciò che devi sapere sul mondo del web hosting.

COS’È UN HOSTING?

Un hosting (o web hosting) è il luogo in cui è memorizzato un sito Web (o più). Espresso in modo diverso: è la sede del tuo sito web.

TIPI DI HOSTING

Nello stesso modo in cui esistono diversi tipi di case, puoi trovare diversi tipi di hosting web. Queste sono le diverse opzioni:

  • Hosting condiviso: questo è il tipo di hosting web più comune ed economico, ed è molto probabilmente quello che ti serve se stai muovendo i primi passi nello spazio online. In un hosting condiviso, il tuo sito web è ospitato sullo stesso server di altri siti web, condividendo le risorse e la capacità di quel server. Sarebbe l’equivalente di condividere un appartamento: hai la tua stanza, ma devi vivere con più persone in casa. Adatto a siti Web di modeste dimensioni e di medie dimensioni che non ricevono più di 150.000 visite mensili (a questo punto è altamente consigliabile passare a un’altra modalità).
  • Server privati ​​virtuali: servizio noto anche come “hosting VPS “. In questa modalità, si condivide ancora un server, ma è “diviso” in più parti e al proprio hosting vengono assegnate le proprie risorse e opera in un sistema operativo indipendente dagli altri. È come se vivessi da solo in un appartamento: non devi più condividere la cucina, il bagno o il soggiorno con diversi coinquilini, ma vivi nell’edificio con altri vicini. Adatto a coloro che possiedono diversi siti web di medie dimensioni o uno grande che ha bisogno delle proprie risorse.
  • Server dedicati: l’hosting dedicato è quello in cui hai a disposizione un server completo, godendo di tutte le sue risorse e capacità. In breve: vive in uno chalet, da solo e senza vicini. I siti web di grandi dimensioni richiedono questo tipo di hosting, in quanto hanno bisogno di molte risorse.
  • Cloud hosting: chiamato anche “cloud hosting”. In questa modalità, a differenza di quanto accade in tutti gli altri, il tuo sito Web non è ospitato su un singolo server, ma è distribuito in diversi che sono collegati tra loro per formare un’unica piattaforma (o cloud). I vantaggi del cloud hosting risiedono nella flessibilità che offre: quando noleggi un piano di questo tipo, paghi per una certa quantità di risorse, che puoi quindi aumentare o diminuire a tuo piacimento, in base alle tue esigenze. È anche un tipo di hosting web più sicuro: nel caso in cui si verifichi un problema in uno qualsiasi dei server, il tuo sito Web non cadrà o subirà una perdita di contenuto, in quanto i loro dati si rifletteranno nel resto dei server del cloud.
  • Hosting Reseller: i pacchetti di hosting dei rivenditori (in italiano “hosting per rivenditori”) sono rivolti a professionisti, come i web designer, o persone che gestiscono un’agenzia pubblicitaria. Fondamentalmente, si tratta di acquistare un web hosting e poi rivenderlo ad altri clienti. Se stai progettando il sito web su un cliente e vuoi offrire un servizio completo, in modo che non debba preoccuparsi di nulla (nemmeno cercando un hosting), puoi utilizzare questo tipo di piani e includere il web hosting nel pacchetto .

TERMINI CHE DOVRESTI SAPERE SULL’HOSTING

Quando ti trovi nella situazione e nel processo di acquisto di un hosting, ti imbatterai in un sacco di termini che sembrano cinesi. Non preoccuparti, capita a tutti, anche ai migliori: molti aspetti tecnici ci superano. Ma non esiste una scorciatoia, è essenziale conoscere il significato di questi aspetti tecnici, al fine di scegliere l’opzione più adatta alle proprie esigenze. Ecco i più importanti:

  • Spazio di archiviazione: detto anche “spazio web” è la quantità di dati che è possibile ospitare. Se assumi un piano che ha un limite, ad esempio 1 GB, il tuo sito web non può occupare più di quello spazio.
  • Trasferimento mensile: noto anche come “traffico web”, questo termine è direttamente collegato al numero di visite ricevute dal tuo sito web. Spieghiamo: quando un utente ti visita, il tuo sito web carica una certa quantità di dati (tale importo dipenderà dal tipo di contenuto che il sito web in questione). Questi dati vengono aggiunti giorno per giorno e la cifra finale risultante, alla fine di ogni mese, è il trasferimento mensile. In breve: più alto è il limite di traffico web del tuo piano di hosting, più visite puoi ricevere. Alcune aziende, a proposito, si riferiscono anche a questo termine con l’espressione “larghezza di banda”.
  • Uptime: questo termine si riferisce al tempo di attività del web hosting e viene misurato in percentuale: se il tuo hosting ha un uptime del 99,9%, significa che i siti web ospitati in esso sono online il 99,9% delle volte. Ovviamente, più alta è la cifra, meglio è.
  • Sistema operativo: tutti i server sono gestiti da un determinato software, chiamato sistema operativo. I più comuni sono  Linux  e  Windows  (nel mondo di hosting il primo è il più utilizzato) e, a seconda di quale si sceglie, è possibile utilizzare una o più applicazioni. È un aspetto che è necessario prendere in considerazione nel caso in cui si sia particolarmente interessati all’utilizzo di un’applicazione specifica. Altrimenti, probabilmente sarai indifferente che il sistema operativo sia uno o l’altro.
  • CMS: acronimi in inglese per quello che in italiano sarebbe “sistemi di gestione dei contenuti”. Un CMS è un’applicazione software che facilita notevolmente la creazione e gestione di un sito web fornendo un’interfaccia che permette a gestire i contenuti e il design del sito web molto facilmente. Alcuni dei più popolari CMS sono  WordPress ,  Joomla ,  Drupal  o  Prestashop , non tutti i web hosting sono compatibili con loro. Pertanto, se prevedi di utilizzare un CMS, assicurati che funzioni nel tuo hosting.
  • Dominio: un dominio è il nome che identifica un sito web. Ad esempio,  www.valortop.com  è il nostro nome di dominio. Alcuni piani di hosting consentono di ospitare più di un dominio all’interno dello stesso hosting, ed è anche comune includere la registrazione gratuita di un dominio all’interno del pacchetto di hosting web.
  • MySQL:  MySQL  è il sistema di gestione di database più utilizzato nel mondo del web hosting. Normalmente, ciascun piano di hosting consente di lavorare con un certo numero di database.
  • Backup automatici: questo termine si riferisce alla frequenza con cui il server esegue copie di backup dei siti Web ospitati in un hosting. L’ideale è che i backup automatici siano quotidiani, per garantire che, in caso di guasto tecnico del server, si perdano dati.
  • Data Center (Datacenter): il data center di un provider di servizi di hosting è il luogo in cui si trovano i server. Una cosa importante, se la maggior parte dei tuoi visitatori verrà da un determinato paese, perché, il più vicino server di hosting agli utenti, caricare più velocemente il sito web trovata.
  • Pannello di controllo: il pannello di controllo è lo strumento con cui è possibile gestire l’hosting. I pannelli di controllo più noti sono  cPanel  e  Plesk , ed entrambi hanno un’interfaccia semplice e molto intuitiva.

ALTRI ASPETTI DA CONSIDERARE QUANDO SI ACQUISTA UN HOSTING

Oltre ai punti elencati sopra alcune righe, ci sono altri aspetti che devi prendere in considerazione per prendere la decisione migliore. Sono i seguenti:

  • Numero di account e-mail: ogni piano di hosting è accompagnato da un limite di account e-mail. Assicurati che il numero di questi copra bene le tue esigenze.
  • Tariffe per la migrazione: alcuni provider di hosting richiedono una tariffa per la migrazione del sito Web ai propri server, mentre altri offrono questo servizio gratuitamente quando si assumono i loro piani.
  • Sicurezza: molti pacchetti di hosting includono firewall, antivirus o antimalware e strumenti antispam, molto utili per aumentare la sicurezza del web hosting.
  • Supporto tecnico: questo è un aspetto molto importante nella valutazione dei servizi di un fornitore di hosting. Un servizio telefonico 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana è essenziale, e più opzioni l’azienda offre in modo da poter entrare in contatto con i suoi specialisti, meglio: chat, e-mail, avvisi (biglietti) attraverso il pannello controllo, reti sociali … Ci creda, è imperativo che, quando sorge un problema, è possibile parlare rapidamente con un tecnico che può risolverlo; e, se in aggiunta l’azienda mette a nostra disposizione un buon database con articoli e video di aiuto, meglio che meglio.
  • “Illimitato”: alcuni provider di hosting Web sostengono che i loro pacchetti di hosting condiviso includono spazio di archiviazione e traffico illimitato. Questo è molto bello sulla carta, ma non è mai rigorosamente vero: quando la società rileva che stai facendo uso del tuo server che, a tuo parere, è eccessivo, si riserva la possibilità di limitare le risorse o addirittura di tagliarti. servizio fino all’aggiornamento ad un piano superiore. Vale a dire, in pratica stai nascondendo i limiti. Una brutta abitudine che, sfortunatamente, è abbastanza comune nel settore.
  • Garanzia di rimborso: Normalmente, tutte le società di hosting offrono una garanzia per un certo periodo di tempo, durante il quale è possibile “testare” i servizi dell’azienda, vedere se sono soddisfacenti per voi, se soddisfano le vostre esigenze e in il caso che non sia così per recuperare i tuoi soldi. In uno scenario ideale, questo periodo non dovrebbe essere inferiore a 30 giorni.

Molto bene, ora sei pronto per scegliere un fornitore di hosting web! Dai un’occhiata alla nostra analisi delle diverse società e assicurati di rimanere con il miglior hosting italiano o, meglio, con il piano di hosting che meglio si adatta alle tue esigenze.

SiteGround: SiteGround è, nel settore hosting, l’azienda leader in italia e una delle più importanti a livello mondiale. Non invano possono vantarsi di milioni di clienti, distribuiti in molti paesi diversi. È evidente che, per raggiungere tale successo, è necessario fare molte cose bene. E non c’è dubbio che SiteGround li ha fatti, offrendo una moltitudine di diversi piani di hosting web a prezzi straordinari, così come il supporto tecnico (ovviamente in italiano) con l’attenzione 24/7 settimana. Un buon posto per ospitare il tuo sito web.

Bluehost:  Bluehost è uno dei più grandi giganti del mondo dell’hosting. Nei suoi anni di attività, la società americana ha accumulato oltre 2 milioni di clienti in tutto il mondo, cosa che, ovviamente, non è stata raggiunta per caso. La sua ricetta è chiara: offrire piani di hosting web altamente scalabili, con un servizio rapido e di qualità, con un fantastico supporto tecnico (24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana) e servire il prodotto a un prezzo più che competitivo . Un piatto succulento e, quindi, una delle migliori opzioni sul mercato per ospitare il tuo sito web (s).