Come creare un blog in WordPress? Consigli utili da seguire

Hai mai pensato di iniziare su Internet? Se è così, allora sicuramente devi creare un blog in WordPress.

Perché questo è uno dei modi migliori per generare traffico e visite al tuo sito Web, soprattutto se stai cercando di vendere un prodotto o un servizio in modo digitale.

Creare un blog non è difficile, e oggi chiunque può iniziare a pubblicare i propri contenuti su Internet in poche ore.

Perché dovrei creare un blog?

Forse ti stai ponendo la seguente domanda: ne varrebbe davvero la pena?

Se sei serio, la risposta è sì.

Avere un logbook attivo ti dà molti vantaggi: il primo di essi, più visibilità.

Pubblicando contenuti di qualità, puoi costantemente attirare nuovi visitatori sul tuo sito, che possono diventare lead per la tua attività.

Sono anche un ottimo strumento per generare contatti e costruire relazioni con altri Blogger.

Quando si tratta di ottenere visibilità e promuovere i propri prodotti o servizi, creare una rete di contatti che possa darti una mano e diffondere i tuoi articoli è qualcosa che non ha prezzo.

E a tutto questo, aggiungi anche la possibilità di creare un elenco di email marketing che sia disposto ad ascoltare ciò che hai da dire.

Basti dire che l’email marketing è uno dei canali più redditizi che esista.

In breve, il tuo blog può diventare il tuo strumento di marketing più prezioso.

Come creare un blog in WordPress?

Il modo migliore per iniziare da solo è utilizzare la piattaforma CMS o WordPress.

Oltre ad essere un potente sistema di gestione dei contenuti, è anche il leader indiscusso nel web: oltre il 25% di tutta Internet lo utilizza ed è il CMS con la maggior quota di mercato in tutto il mondo.

Il principale vantaggio di WordPress è la sua capacità di fare qualsiasi cosa con i plugin.

Attualmente, il suo repository ufficiale ha più di 41.000 plug-in completamente gratuiti, e con essi è possibile aprire un blog in un tempo molto breve e con pochi investimenti.

Metti in funzione il tuo progetto online!

Il primo passo per creare un blog con WordPress è quello di assumere uno spazio di hosting.

Puoi scegliere la compagnia di hosting che preferisci, dal momento che WordPress può funzionare in quasi tutti gli ambienti ma, se non hai preferenze, puoi dare un’occhiata a  Webempresa  o  Raiola Networks .

Entrambi i servizi di hosting funzionano molto bene, ma, soprattutto, ti danno la possibilità di installare WordPress con solo un paio di clic.

Grazie a questo, il tuo progetto online può essere lanciato immediatamente.

Come posso organizzare il mio blog?

Prima di iniziare a configurare il tuo blog, è importante raccogliere ciò che vuoi ottenere con esso.

Normalmente, ci sono tre tipi generali di blog :

tradizionali , quelli  dell’autorità o marchi personali e aziendali .

A seconda di quale sia il tuo obiettivo o del tipo di sito web che stai configurando, sarà più comodo scegliere uno stile o un altro.

1.-   Creare un blog tradizionale

Quelli tradizionali sono quelli che usano un design classico : hanno una lista di voci nella home page ordinate dal più recente al più vecchio ed è la prima cosa che il visitatore vede quando accede al sito.

In questo tipo di blog, l’obiettivo principale sono gli articoli pubblicati.

In essi il contenuto viene prima di tutto .

Se stai cercando di offrire informazioni attraverso i contenuti che pubblichi, è consigliabile optare per un design più tradizionale.

Questo è particolarmente importante se il tuo modello di business ruota intorno all’affiliazione .

2.-   Crea un blog di marca personale

Il personal branding (o personal branding) è uno stile più recente che si concentra sull’aumento del marchio e della reputazione di Blogger (ad esempio: marketingandweb.es ).

Come creare un blog personale di marca

Questi tipi di pagine sono più simili a un sito web aziendale e, normalmente, riservano l’elenco di articoli a una sottosezione della home page.

La creazione di un blog di marca personale ha come obiettivo principale quello di generare credibilità e reputazione.

Qui è normale vedere elementi come testimonianze, loghi di clienti e, forse, alcuni servizi specifici offerti da Blogger.

Se sei un consulente o stai cercando di assumere i tuoi servizi, un marchio personale sarà il più appropriato.

3.- In   sella a un blog aziendale

Infine, le aziende sono quelle che hanno un ruolo secondario in un sito web.

È molto comune vedere blog aziendali in negozi online o pagine che offrono alcuni software come servizio, ad esempio, SEMrush  ( es.semrush.com/blog ), anche se questo non è fatto direttamente con la piattaforma WordPress.

Come impostare un blog aziendale

In questo caso, le voci o gli articoli che sono fatti in loro, sono un complemento al prodotto principale del sito e, quindi, non deve essere sulla homepage.

Se stai cercando di creare un’attività che offre qualche tipo di strumento o sei un negozio online con un catalogo di prodotti ben definito, allora dovresti optare per un blog aziendale.

Come impostare il tuo blog in WordPress?

Hai già chiaro il tipo di blog che vuoi creare?

Una volta che il tuo sito WordPress è attivo e funzionante, è ora di configurarlo e personalizzarlo.

Quale tema WordPress mi va bene?

Il primo passo per modellare e aprire il tuo blog WordPress è scegliere un tema appropriato.

A seconda del tipo di blog che si desidera creare, alcuni modelli potrebbero essere migliori di altri.

In generale, la cosa consigliabile è:

Per i blog tradizionali

In questo caso, puoi utilizzare praticamente qualsiasi tema WordPress.

Essendo originariamente un CMS per creare blog , tutti i temi WordPress ti permettono di creare un design orientato alla pubblicazione di notizie.

In questo caso, è consigliabile dare un’occhiata al  repository ufficiale di  WordPress, dal momento che in esso troverete molti progetti incentrati esclusivamente sulla creazione di blog.

Per blog di branding personali o aziendali

Avrai bisogno di un modello che abbia almeno una pagina iniziale personalizzata.

Qui, il design di cui hai bisogno dipenderà più dal tema della tua pagina.

Se stai cercando di creare un sito di brand personale , potresti aver bisogno di fare uso di testimonianze e servizi ; Se invece stai cercando di creare un negozio online con un blog, sarà più comodo mostrare il tuo catalogo .

Un esempio di un modello che è possibile utilizzare per questo è  Allegiant di CPOThemes, che consente di aggiungere elementi come testimonianze e loghi dei clienti sulla home page.

Quale tema WordPress mi va bene?

Si può anche guardare alla collezione di temi gratuiti a  CPOThemes , che hanno una traduzione in italiano e possono essere utilizzate per configurare qualsiasi tipo di blog che abbiamo visto prima.

Quale contenuto non può mancare nel mio blog WordPress?

Indipendentemente dal tipo di piattaforma che desideri creare, avrai sempre bisogno di una serie di pagine che ne costituiranno la base.

Queste pagine guideranno i tuoi lettori attraverso il tuo sito e potranno aiutarti a migliorare la presentazione del blog:

 noi

Nessuna pagina web può essere esentata da una pagina di Chi siamo.

L’obiettivo principale di questa sezione è di presentarti e dare una chiara idea di chi c’è dietro il sito.

Questo ti permetterà di creare fiducia con i tuoi visitatori, dato che a nessuno piace visitare un sito “fantasma”.

contatto

Come la tua pagina di presentazione, nel tuo blog non puoi perdere una sezione in cui le persone possono mettersi in contatto con te.

Qui, è dove devi inserire un modulo di contatto, in modo che chiunque possa inviarti un messaggio facilmente.

Avviso legale e politica sulla privacy

Per legge, ogni pagina web deve avere una sezione di avvertimento legale.

Anche se sono raramente visitati pagine e in cui solo offerto contenuti utili, sono di vitale importanza per il nostro progetto on-line è in conformità con le normative di legge, soprattutto se si trova in italia.

Inizia qui

A mio parere, ogni blog dovrebbe avere una pagina come questa.

Queste pagine insieme i migliori contenuti del tuo sito e sono un punto di ingresso per chi arriva prima alla tua pagina.

Man mano che aggiungi contenuti e articoli interessanti, ti consigliamo di aggiornare questa sezione con nuovi collegamenti a tali pagine.

abbonarsi

Come “Inizia qui”, il tuo blog non può essere senza avere una pagina di abbonamento.

In questa pagina dovresti offrire un modulo di iscrizione al tuo elenco di email marketing, insieme a una buona offerta che incoraggia i tuoi visitatori.

In alternativa, invece di avere una pagina come questa puoi anche aggiungere più moduli di iscrizione con un plugin come  Thrive Leads .

Un passo in più se hai usato la piattaforma WordPress

Ora che hai il tuo blog attivo e funzionante, è ora di andare oltre.

Ecco alcune delle cose che puoi fare mentre inizi a generare contenuti che attraggono nuovi visitatori:

Installa i plugin più essenziali

WordPress è molto potente, ma solo se hai i plugin giusti. Assicurati di aggiungere quelli che ti daranno il massimo beneficio dal primo momento, come  Yoast SEO ,  WP Super Cache o  Thrive Leads .

Inizia a catturare gli abbonati

Non esitare a iniziare a costruire la tua lista di email marketing dal primo momento.

È una delle forme di marketing più redditizie e con essa puoi creare una comunità di lettori disposti ad ascoltarti.

Collega i tuoi social network

Assicurati di aggiungere i tuoi profili social e di collegare i post del tuo blog.

Se puoi automatizzare il tuo blog in modo che i tuoi articoli siano auto-pubblicati in ciascuno dei tuoi profili social, sarai in grado di generare più traffico facilmente.

Fai spargere la voce

Il tuo blog è pronto?

Quindi approfittane e fai sapere a tutti.

I primi mesi di vita sono i più lenti per una pagina web, quindi qualsiasi aiuto per ottenere visibilità è il benvenuto.

Adesso inizia a pubblicare

Il tuo blog è pronto

Ma questa è stata la parte facile; Ora devi iniziare a creare contenuti di alta qualità per collegare i tuoi lettori e farli desiderare di ripetere.